Programmazione Educativo-Didattica - Cooperativa Sociale Il Girotondo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Programmazione Educativo-Didattica

Nido


 

 

Programmazione Anno Educativo 2020/21

 

Sezione Micronido

 

 

Il Nido è un Servizio educativo e sociale che accoglie i bambini in età compresa fra tre mesi e tre anni e che concorre con la famiglia alla loro formazione.

Si propone come luogo di socializzazione e stimolo delle potenzialità cognitive, affettive e sociali, del bambino, supportando anche il loro sistema familiare di riferimento, rispondendo ai loro bisogni sociali e affiancandole nei loro compiti educativi.

La progettazione è uno strumento indispensabile che l’equipe educativa predispone definendo le tappe e gli obiettivi da raggiungere:

·         individuazione degli obiettivi educativi del gruppo di bambini e degli obiettivi declinati per fasce di età;

·         individuazione delle attività ludico/conoscitive da proporre ai bambini coerentemente con gli obiettivi previsti;

·         definizione dei tempi per la realizzazione delle attività;

·         scelta dei materiali.

È fondamentale, per una corretta continuità tra il lavoro svolto all’asilo nido e la vita in famiglia, che ci sia una stretta condivisione degli obiettivi, in quanto conoscere le finalità educative delle attività che si propongono al micronido permette alle famiglie di seguire lo sviluppo dei propri bambini allineandosi così ai loro tempi e alle loro esigenze.

Nel corso dell’anno educativo fra settembre e luglio vengono proposte attività ludico, educative e didattiche adeguate al grado di sviluppo dei bambini nelle diverse aree (cognitiva, della socializzazione, del linguaggio, motoria, dell’autonomia.

Nel corso dell’anno, oltre all’ attività didattica e ludico-educativa giornaliera, viene dato spazio alla realizzazione delle iniziative di tipo straordinario quali feste in occasione dei compleanni, Natale,


Carnevale, Pasqua con lo scopo di favorire la continuità educativa verticale fra micronido e scuola dell’infanzia.

L’obiettivo primario del nido è dare l’opportunità ad ogni bambino di fare esperienze piacevoli e positive in un clima sereno.

 

L’inserimento:

 

 

L’inserimento al nido si svolge generalmente nel mese di Settembre, in concomitanza con la riapertura della struttura, ma essendo aperte le iscrizioni tutto l’anno è possibile che questa fase venga affrontata anche nei mesi successivi.

Il primo ingresso al Nido rappresenta un momento importante e delicato per il bambino e per la sua famiglia con la quale viene concordata la data d’inizio e il periodo di svolgimento.

Generalmente l’inserimento ha una durata temporale di 5/7 giorni, (da valutare a seconda del caso e dell’età anagrafica del minore), durante la quale il genitore per il tempo stabilito dalle educatrici, si trattiene all’interno dello spazio educativo per permettere al bambino di familiarizzare con l’ambiente circostante, conoscere le figure di riferimento e interagire col gruppo dei pari. La coordinatrice insieme con le educatrici nel frattempo acquisiscono dai genitori tutte le informazioni utili a poter garantire una permanenza serena e adeguata al bambino (abitudini, tipologia di attaccamento, utilizzo di oggetti transizionali e informazioni pratiche relative all’alimentazione ed eventuale presenza di allergie e patologie).

 

La Giornata al Nido

 

La giornata tipo si svolge attraverso la routine che scandisce la permanenza del bambino a scuola ed è strutturata in questo modo:

·         Preaccoglienza: 7:30 8:30;

·         Attività di routines e accoglienza: 8:30 9:30;

·         Merenda e cambio panni : 9:30 10:00;

·         Attività didattiche programmate: 10:00 10:30;

·         Canti, balli e percorsi motori: 10:30 11:00;

·         Preparazione al pranzo e secondo cambio panni: 11:00 11:10;

·     Pranzo: 11:15 11:45;

·         Pulizia e cambi dei bambini dopo il pranzo: 12:00 12:45;


·     Riposo: 13:00 14:30;

·         Merenda e terzo cambio panni: 14:30 15:00;

·     Uscita: 15:00 16:00;

 

 

Il progetto educativo

 

 

Il progetto pedagogico è la somma delle conoscenze e delle esperienze finalizzate a rendere il servizio competente qualitativamente per accogliere bambini dai tre mesi ai tre anni e dar loro un ambiente idoneo che rispetta i bisogni cognitivi, sociali e fisiologici specifici per questa fascia d’età.

La programmazione proposta si sviluppa tenendo conto delle aree di apprendimento individuate come comuni alla fascia d’età 12/36 mesi:

 

1.      AREA PSICOMOTORIA

·         Coordinazione;

·         Equilibrio;

·         Percezione corporea;

·         Perfezionamento e sperimentazione di nuovi schemi motori;

·         Rafforzamento delle capacità conoscitive attraverso il tatto, la vista e l’olfatto;

·         Sperimentazione e messa in pratica di percorsi motori strutturati;

 

 

 2.      AREA LINGUISTICA

·         Sviluppo e arricchimento del linguaggio verbale e non;

·         Imitazione di suoni e rumori della vita quotidiana (es. versi degli animali, rumori della città);

·         Articolazione di brevi canzoni e filastrocche;

·         Comprensione delle richieste verbali dell’adulto;

·         Nominare correttamente cose, animali, persone;

·         Saper comunicare i propri bisogni;


3.      AREA LOGICA

·         Saper discriminare, abbinare, raggruppare e ordinare gli oggetti;

·         Conoscenza dei concetti di base e i loro derivati;

·           Prime associazioni fra oggetti, colori e suoni;

·         Sviluppo della conoscenza e promozione della curiosità;

 

 

4.      AREA SOCIO-AFFETTIVA

·         Individuazione, sperimentazione e riconoscimento delle prime espressioni emotive;

·         Rafforzamento delle capacità collaborative;

·         Acquisizione della capacità di condivisione del gioco col gruppo dei pari;

·         Attuazione e sperimentazione di modalità relazionali semplici;

 

 

Per quanto riguarda la fascia d’età lattanti 3/12 mesi, l’obiettivo consiste nella stimolazione dello sviluppo psicofisico di base:

·         Motricità fine: attraverso l’utilizzo di tappeti e giochi strutturati da materiali naturali, morbidi e colori tenui.

·         Coordinazione oculo-manuale: utilizzo di libricini di stoffa e oggetti simili che stimolino il contrasto luce-ombra, oggetti raffiguranti figure geometriche (spirali, cerchi, forme semplici, linee e curve);

·         Percezione delattraverso lo specchio: proposta per sviluppare la presa di coscienza del proprio corpo, dei propri gesti esercitandosi nei movimenti;

·         Rafforzare la muscolatura: attraverso l’utilizzo di tappetini idonei i piccoli vengono posizionati a pancia in su, per un tempo prestabilito al fine di rinforzare la muscolatura di braccia e collo;


Programmazione educativa-didattica

 

 

La programmazione proposta ogni anno, tiene conto della fascia di riferimento frequentante e degli obiettivi psico-motori sopraccitati e viene suddivisa in aree tematiche:

·         Progetto Educativo;

·         Progetto alla scoperta dei Colori primari e secondari

·         Progetto alla scoperta degli Animali della fattoria e del mondo;

·         Programmazione ordinaria alla scoperta delle stagioni e delle festività;

 

 

 

Attività pratiche proposte al nido

 

 

Elemento fondamentale della giornata al nido è il gioco, inteso come attività ludico- ricreativa (gioco strutturato, gioco libero, gioco di gruppo):

·         Manipolazione: attraverso l’uso delle mani i bambini riescono a manipolare tutto ciò che trovano nell’ambiente a loro disposizione affinando le loro capacità;

·         Attività grafico-pittoriche: attraverso queste attività i bambini esprimono sé stessi, le proprie emozioni e la propria creatività, sviluppano e migliorano la motricità fine, la coordinazione oculo-manuale, la conoscenza spaziale aiutati dall’utilizzo di differenti materiali e tecniche (pennelli, spugne, rulli, digitopittura, tempere, pennarelli, pastelli a cera e matitoni).

·         Attività di scoperta, gioco euristico e cestino dei tesori: il gioco euristico è un vero e proprio gioco di scoperta, un’attività di esplorazione spontanea durante la quale vengono proposti giochi di diverse tipologie e materiali.


ACCOGLIENZA

 

            Benvenuto (Eccomi qui)

 

            Il mio primo disegno


  AUTUNNO

 

            I colori dell' autunno FESTA DEI NONNI

            L’ albero dell’ autunno

            Le foglie

            La castagnata

            La melagrana

            La prugna HALLOWEEN

            Zucca

            Pipistrello

            I funghi

            Il riccio

            La tartaruga FESTA DELL’ALBERO


INVERNO

 

 

            I colori dell' inverno

            L' albero dell' inverno

            Il fiocco di neve

            La foca

            L' orso polare NATALE

            Babbo Natale 

 

 


            Albero di Natale

            La Befana

            Il mandarino

            Il kiwi

            La mela

            La pera

            CARNEVALE

            Festa del papà 

 

  

 

PRIMAVERA


            L' albero della primavera

            Il fiore

            La coccinella

            La farfalla

            PASQUA

            Il pulcino

            La lumaca

            L' albicocca

            Le nespole

            Festa della mamma

            Il prato fiorito



ESTATE

 

 

            Il pesciolino

            Gli abitanti del mare

            La stella marina

            Il mare

            L' anguria

            Il melone

            Buone vacanze

 

 


GLI ANIMALI

 

 

            La pecora

            La mucca

            Il cavallo

            La gallina


            Il maialino

            Il cane

            Il gatto

            La giraffa

            Il leone

            L' elefante

            La zebra

            La scimmia

 

 


I COLORI


            Rosso

            Giallo

            Blu

            Verde

            Marrone

            Arancione

            Rosa

            Viola

            Grigio

            Nero


 

  

Le  educatrici / La  coordinatrice


Torna ai contenuti | Torna al menu