Progetto Educativo - Cooperativa Sociale Il Girotondo





Vai ai contenuti

Menu principale:

Progetto Educativo

Scuola Infanzia

 

PROGETTO 

EDUCATIVO

 

DELLA 

 

SCUOLA DELL’INFANZIA

PARITARIA


            “Il GIROTONDO”        

  

La scuola dell’infanzia “Il Girotondo” è una scuola di ispirazione cristiana. E’ inserita nel territorio del Comune di Monserrato (prov. Ca) dal 1987 ed assicura alle famiglie l’esercizio del diritto costituzionale alla libera scelta della scuola nell’educazione dei figli.

Risponde alla complessità del momento storico – sociale a livello di mondializzazione, di immigrazione e di pluralismo culturale  ed è aperta all’inserimento di bambini stranieri. 

E’ attenta alla nuova cultura dei mass-media, al rinnovamento della scuola italiana: al processo di autonomia, alla parità scolastica,  al riordino dei cicli, e si interroga sulla risposta educativa da offrire alle famiglie.

La finalità generale della scuola “Il Girotondo” è la formazione integrale  della personalità del bambino e lo sviluppo di tutte le sue potenzialità in ordine alla identità, all’autonomia e alla competenza

  

A fondamento delle sue scelte, al centro dell’attenzione educativa, pone la persona del bambino, unica ed irripetibile, amata da Dio, inviolabile nella sua originalità, aperta all’intersoggettività e al trascendente, chiamata a rapportarsi con la molteplicità delle persone e dei messaggi che la circondano.


La scuola riconosce come priorità per ogni bambino:

a.       il diritto alla vita in tutta la sua globalità: salute, educazione, istruzione;

b.      il rispetto dell’identità individuale, etnica, linguistica, culturale su cui si fonda la promozione di una nuova qualità della vita;

c.       il diritto ad una famiglia che lo accoglie e lo protegge;

d.      il diritto di vivere la propria infanzia (gioco, svago, riposo), senza “saltare” nessuna tappa dello sviluppo necessario per raggiungere l’età adulta;

e.       il diritto allo sviluppo armonico della personalità in ogni fase della propria esistenza.

 

L’AZIONE EDUCATIVA della scuola attinge alla tradizione locale e alla sua cultura in quanto espressione della comunità popolare e religiosa, in seno alle quali accoglie e condivide i valori comuni, quali il valore della vita, della libertà, della giustizia, della pace, ecc. impegnandosi ad agire per il bene comune migliorando la convivenza.   

 

In tal senso, l’azione educativa:

-          promuove la ricerca del senso della propria vita e di quella delle altre persone;

-          crea un clima di famiglia e di sicurezza affettiva, in cui ognuno si sente amato, riconosciuto e rispettato;

-          favorisce l’autonomia ed il protagonismo del bambino e l’apertura alla relazione con gli altri;

-          valorizza tutte le dimensioni della persona: emotiva, cognitiva, creativa, religiosa ed offre percorsi formativi per il loro sviluppo, in un clima di affettività positiva e gioiosità ludica.

 

L’intera azione educativa è improntata ai valori della visione cristiana che offre risposte agli interrogativi esistenziali circa:  l’origine della vita e la natura umana;  il rapporto tra gli uomini e Dio per mezzo di Cristo. 

L’azione educativa didattica della scuola “Il Girotondo”, attenta al bambino in crescita e alle caratteristiche tipiche del suo sviluppo, tiene presente le finalità della scuola materna secondo i Nuovi Orientamenti.  


Essi individuano sei CAMPI DI ESPERIENZA educativa nei quali il bambino può essere protagonista:

 

Il sé e l’altro

Questo campo rappresenta il più importante riferimento ai valori fondamentali della persona e della convivenza umana: 1) per una convivenza umanamente valida; 2) per lo sviluppo emotivo; 3) per la vita morale; 4) per la formazione religiosa.

 

Il corpo e il movimento

Contenuti formativi:

Per l’identità: Il corpo come una delle espressioni della personalità – La dimensione sessuale – L’immagine positiva di sé.

Per l’autonomia: Abilità negli schemi motori di base – Coordinazione dei movimenti – Padronanza del proprio comportamento motorio.

Per la competenza: Sviluppo delle capacità senso-percettive – conoscenza del proprio corpo – Capacità di esprimersi e comunicare col gesto e col movimento.

 

I discorsi e le parole

Contenuti formativi:

Per l’identità: Fiducia nelle proprie capacità espressive e comunicative – Impegno a maturare idee personali e a manifestarle – Riconoscimento dei diritti degli altri in materia di idee e opinioni.

Per l’autonomia: Farsi capire, Interagire con adulti e coetanei – Dar conto delle proprie esperienze – Comprendere gli altri – Accedere alla parola scritta, attraverso le immagini…

Per la competenza: Conversare - Narrare - Comprendere – Parlare della lingua – Usare correttamente la lingua nazionale – Conoscere la lingua locale.

 

La conoscenza del mondo

Contenuti formativi:

Per l’identità: acquisire capacità a misurare e misurarsi.

Per l’autonomia: capacità di risolvere problemi, progettare e inventare.

Per la competenza: saper raggruppare, ordinare, contare e misurare.

 

Immagini, suoni, colori

 

Contenuti formativi:

Per l’identità: Difesa contro i rischi dell’omologazione – Creatività ordinata e produttiva – Originalità e gusto estetico – Riconoscimento e valorizzazione degli stili personali.

Per l’autonomia: Fruizione attiva e critica dei messaggi – Padronanza dei linguaggi non verbali e mass-mediali – Produzione e comprensione dei messaggi nei vari codici.

Per la competenza: Abilità e tecniche espressive proprie delle diverse attività (pittura, scultura, musica, teatro, ballo, ecc.)

 

 

 

La scuola dell’infanzia “Il Girotondo” è impegnata: a riconoscere e valorizzare i linguaggi tradizionali locali “Lingua e cultura sarda”, nazionali e internazionali  (Insegnamento della lingua inglese); ad affrontare i nuovi linguaggi in uso nella realtà culturale di riferimento (esempio internet); a collaborare per la costruzione di una nuova società basata sui valori cristiani; ad assumere il Piano Triennale dell’Offerta Formativa, fondato sul patto educativo, sulla comunità educativa e sulla logica dell’imprenditorialità.

 

 

LA SCUOLA COME SISTEMA fornisce risposte anche alle richieste dei  genitori e alle strutture territoriali, in termini di:

-          qualità del servizio educativo;

-          riconoscimento del ruolo educativo dei genitori:;

-          integrazione con le altre strutture educative;

-          risposte di carattere socio-culturale.

 

Nell’adempimento della sua funzione educativa la scuola “Il Girotondo” privilegia alcune scelte pedagogiche-metodologiche:

l’autenticità di ognuno nel rapporto di reciproco affetto e fiducia - io-famiglia, io-altri, io-Dio.

 

Gli educatori del Girotondo sono sensibili e disponibili ad incoraggiare le risorse personali del bambino. 


L’APPRENDIMENTO comincia attraverso processi immediati e facilmente riconducibili a situazioni reali.  La scuola privilegia sia il metodo narrativo- raccontare e raccontarsi è uno dei processi fondamentali per conoscere la realtà e significarla – che quello scientifico, secondo i principi della teoria unificante.

 

Il processo formativo si concretizza sullo sfondo dei principi comuni, ispirati all’onestà e, pur nel rispetto delle libertà individuali, nella formazione di buoni cristiani.

I bambini sono chiamati ad essere protagonisti della propria crescita, aiutati e stimolati attraverso:

-          la consapevolezza di sé, lavorando sui limiti ed alimentando le risorse;

-          la creatività ed elasticità nell’affrontare i problemi;

-          la valorizzazione dell’espressione e della comunicazione verbale e non;

-          la capacità di relazionarsi in modo positivo, accettando i propri ed altrui limiti.

 

Nel rispetto delle indicazioni dei Nuovi Orientamenti, che individuano come connotati essenziali per la scuola dell’infanzia il gioco, l’esplorazione e la ricerca, la vita relazionale,  la scuola “Il Girotondo” utilizza, per l’acquisizione di apprendimenti personalizzati, principalmente il metodo della sperimentazione e dell’emulazione, naturalmente con l’attento controllo dell’educatore.

 

Il  gruppo docente elabora  PROGETTI EDUCATIVI rispondenti alle esigenze dei bambini e capaci di sollecitare sinergicamente tutte le potenzialità, i linguaggi e le forme di intelligenza.


 La scelta del progetto educativo deriva da una convergenza di valori condivisi dalla comunità educante. Quest’ultima stipula un patto educativo: l’adesione del progetto di vita impegna a valorizzare non solo l’apprendimento ma anche la crescita morale e spirituale della persona.

 

La scuola, valutando le esigenze del territorio calibra su di esse tutte le risorse per rendere possibile e reale il risultato del processo educativo.

 

 

Progressive verifiche del Progetto aiuteranno a rendere sempre più pertinente la risposta formativa offerta da una scuola in crescita ed in movimento che sa mettere il “bambino” ed il suo mondo al centro dell’attenzione.

                                                          

Monserrato, 05.09.2013

           

    Il Collegio dei docenti

 

  

Il responsabile della scuola

 


Torna ai contenuti | Torna al menu